Giovedì, 11 Maggio 2017 10:42

Premio Asimov 2017, vince Roberto Burioni

È Roberto Burioni con il libro Il vaccino non è un'opinione, edito da Mondadori, ad aggiudicarsi la seconda edizione del Premio Asimov per la divulgazione scientifica.

Il verdetto, espresso da una giuria composta da oltre 1400 studenti italiani, è stato annunciato oggi nel corso di una cerimonia congiunta a L'Aquila, Cagliari e Lecce.

Medico immunologo, ricercatore e professore Ordinario di Microbiologia e Virologia presso l'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, Roberto Burioni è noto al grande pubblico per la sua attività divulgativa, svolta soprattutto attraverso la sua pagina Facebook, a difesa della verità scientifica sui vaccini e contro le tesi antivacciniste.

Burioni succede così al chimico e divulgatore inglese Peter Atkins, vincitore lo scorso anno con il libro Che cos'è la chimica? (Zanichelli).

"Questo premio è per me una sorpresa e una gioia – dichiara Roberto Burioni – Una sorpresa perché un anno fa non sapevo di essere in grado di scrivere e comunicare la scienza; una gioia perché è un premio prestigioso e soprattutto perché il libro è stato votato da giovani delle scuole superiori, che sono il futuro del nostro paese".

"Il motivo per cui ho scritto questo libro – prosegue Burioni – è proprio guardando il futuro, del quale loro saranno protagonisti, immaginando un mondo più sicuro grazie alle vaccinazioni ma soprattutto una società dove la verità e la scienza trionfano sulle falsità e sulla superstizione, dove chi lavora umilmente per migliorarsi riceve rispetto e considerazione: un mondo che i ragazzi di oggi potranno costruire con l'impegno, il lavoro e l'istruzione", conclude l'autore.

Il Premio Asimov, istituito e organizzato per la prima volta nel 2016 in Abruzzo dal Gran Sasso Science Institute (GSSI) dell'Aquila, nella sua seconda edizione si è ampliato anche a Puglia e Sardegna, grazie all'adesione del Dipartimento di Matematica e Fisica "E. De Giorgi" dell'Università del Salento e delle sezioni dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) di Lecce e Cagliari, che hanno coordinato i 32 Istituti Superiori partecipanti all'iniziativa.

Nel corso della cerimonia il comitato scientifico del concorso ha premiato anche gli studenti – tre per libro, per un totale di 15 per Regione – che si sono distinti come autori delle migliori recensioni e che sono stati chiamati a presentare le cinque opere in gara.

L'iniziativa è patrocinata dalla Regione Abruzzo, dall'Accademia dei Lincei, dalla Società Italiana di Fisica (SIF), dalla Società Italiana di Relatività Generale e Fisica della Gravitazione (SIGRAV), dall'Università di Cagliari e dal Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze (CICAP). L'evento di premiazione che si è svolto a Lecce è un'iniziativa inserita nell'ambito del progetto "Lecce Città del Libro 2017".

Notizia pubblicata sul sito www.asi.it

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information