Condividere è bello (e anche utile): il “data sharing” nella ricerca Biologica

Prof. Giovanni Destro Bisol
Dipartimento di Scienze Biologiche Università di Roma "La Sapienza" (AAI - Associazione Antropologica Italiana)

Esiste ormai un ampio consenso nella comunità scientifica sull'importanza che la disponibilità integrale dei risultati della ricerca riveste ai fini della verifica di nuove ipotesi, del controllo di eventuali errori sperimentali, della validazione di nuovi strumenti d'analisi e della pianificazione di nuovi studi.
In un solo concetto, per un più veloce progresso scientifico!

Ma cosa accade nella pratica scientifica? Quali sono le maggiori barriere alla condivisione dei dati e come possiamo superarle?
Perché è importante che questo tema diventi centrale per l'educazione scientifica e la divulgazione? La presentazione fornisce una prima risposta a queste domande, offrendo stimoli per una discussione che vuole coinvolgere anche i non addetti ai lavori.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information