Archivio Segnalazioni

Mercoledì, 07 Maggio 2014 00:00

In ricordo di Franco Graziani

May 9th, 2014
Dear friends and colleagues
This is to commemorate our dear friend Franco Graziani, who so prematurely left us a year ago, astonished. We all know that he has been a pure scientific genius, a poet in science. He did extraordinary things during his life and he did them simply, he didn't care for money, of course, or honors. Gratitude, he did not expect or demand. But he was always there, for any of us. He is very much alive among us and we still look for him.

Lunedì, 03 Febbraio 2014 00:00

Biology meets Engineering and Computer Science

Call-for-Participation to the International Synthetic and Systems Biology Summer School - Taormina – Sicily -June 15-19, 2014

Recent advances in DNA synthesis have increased our ability to build biological systems. Synthetic Biology aims at streamlining the design and synthesis of robust and predictable biological systems using engineering design principles. Designing biological systems requires a deep understanding of how genes and proteins are organized and interact in living cells: Systems Biology aims at elucidating the cellular organization at gene, protein and network level using computational and biochemical methods.

Lunedì, 13 Gennaio 2014 00:00

In ricordo di Ferruccio Ritossa

E' morto Ferruccio Ritossa, uno dei maggiori biologi italiani dello scorso secolo. Appena laureato si mise da solo a studiare a Pavia l'effetto della temperatura e della inibizione dei processi respiratori su cellule di drosofila, il moscerino della frutta.
A seguito di tali trattamenti queste cellule mettevano in atto una strategia specifica di difesa, implicante l'attivazione di particolari geni. Allora l'osservazione passò quasi inosservata e fu pubblicata su Experientia, un giornale di secondaria importanza.

Venerdì, 10 Gennaio 2014 00:00

Systems Biology and Systems Medicine School

Como 21-27 september 2014.
Despite omics' BIG DATA, molecular biology is not yet able to understand complex biological functions, cell factories, and multifactorial diseases (cancer, neurodegeneration).
The School will explicate Systems Biology's experimental and computational approaches that together will enable the participant to begin to tackle the complex networks of life, hands-on. Computable representations of systems biology integration are about to unleash revolutions in fundamental biology, predictable biotechnology and individualized medicine.

| Continua |

A leggere i giornali appare evidente che le diatribe e le accuse reciproche di nefandezze all'interno della maggioranza hanno reso collettivamente molti dei suoi componenti una sorta di rei confessi e quindi il governo oggettivamente inaffidabile…

| Approfondisci |

Sabato, 19 Giugno 2010 00:00

In ricordo di Arturo Falaschi.

L'insigne Professore di Biologia Molecolare della Scuola Normale Superiore di Pisa è morto improvvisamente all'età di 77 anni in seguito ad una crisi cardiaca. Arturo Falaschi, Professore di Biologia Molecolare alla Scuola Normale Superiore di Pisa, è morto improvvisamente all'età di 77 anni in seguito ad una crisi cardiaca.
Dopo la laurea in Medicina Arturo Falaschi decideva di darsi alla Biologia Molecolare nel laboratorio del premio Nobel Arthur Kornberg a Stanford, California. Per molti anni fu poi direttore del Laboratorio di Genetica Evoluzionistica del CNR a Pavia, e poi a Trieste per 10 anni direttore dell'International Center for Genetics and Biotehcnology, afferente all'UNESCO.

Domenica, 19 Aprile 2009 00:00

Mario Terzi ci ha lasciati

Raggiunse la notorietà internazionale nel 1961 con una lettera su Nature che suggeriva che la radiosensibilità degli organismi era determinata dal loro contenuto di DNA.

| Ricordo di Mario Terzi |

Ma chi l'ha detto che gli Ogm non possono essere buoni, puliti e giusti? SAgRi e il Riformista mettono a confronto la Scienza e la Politica

| Approfondisci |

George Palade é¨ stato l'esponente forse più geniale e produttivo della prima generazione dei biologi cellulari. Era nato in Romania e vi si era laureato in Medicina. Prima di raggiungere l'Università Rockefeller di New York, all'inizio degli anni '50, aveva già sviluppato una grande esperienza in Istologia e Citologia.
L'introduzione in microscopia elettronica, allora in una fase iniziale, delle reletive tecniche, a cominciare dalla fissazione in osmio, furono gli strumenti dei suoi primi successi: la struttura dei mitocondri e dei cloroplasti, i ribosomi (inizialmente definiti come piccole particelle), l'identificazione dei microsomi come frammenti del reticolo endoplasmatico. Rileggendo le accese discussioni di quegli anni si scopre che George aveva quasi sempre ragione: quando ipotizzò che il reticolo servisse per la sintesi delle proteine secretive; che i granuli ricevessero i prodotti da secernere attravero vescicole; che la secrezione avvenisse per esocitosi e così¬ via.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information