Il futuro dell’agricoltura italiana: più conoscenza per ettaro. Guarda la fotogallery.

  • 17 Jun 2019

Convegno su iniziativa di FISV-AISSA, 8 luglio 2019, Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, presso il Senato della Repubblica

Le difficoltà dell'agricoltura tradizionale, tra sostegno al reddito, sostenibilità e input di energia e materiali, le possibilità dell'ingegneria genetica e delle nuove tecnologie, i dubbi e le opportunità del biologico: la modernità ha portato in dote alle scienze agrarie moderne questioni di grande scontro ma anche confronto. Parlare di ecologia e innovazione è intrinseco all'agricoltura. L'Italia, storicamente Paese del Paesaggio Agrario, si estende da Nord a Sud per 1500 km, coprendo una altissima varietà di microclimi, terreni e saperi locali unici, che hanno dato vita alla più alta biodiversità d'Europa e a infinite filiere, con i prodotti del Made in Italy che tanto ci invidiano all'estero e costituiscono una parte importante del nostro export. L'incontro intende studiare come valorizzare anche le nuove conoscenze e gli strumenti scientifici a nostra disposizione per non disperdere questo patrimonio. Senza distinguere, sulla base di pregiudizi o sentimenti, le innovazioni "buone" da quelle "cattive" e senza ostacolare le possibilità per questo Paese di continuare a svolgere un ruolo da protagonista nella scena agro-alimentare mondiale.
La giornata costituisce un'occasione unica di contribuire alla comunicazione fra scienza e legislatori su queste tematiche, fondamentali per la vita dei cittadini e il futuro del Paese.

N.B.
"Le opinioni e i contenuti espressi nell'ambito dell'iniziativa sono nell'esclusiva responsabilità dei proponenti e dei relatori e non sono riconducibili in alcun modo al Senato della Repubblica o a organi del Senato medesimo";
- "L'accesso alla sala - con abbigliamento consono e, per gli uomini, obbligo di giacca e cravatta - è consentito fino al raggiungimento della capienza massima".

| Scarica la locandina |